Progetto "Seguiamo il giusto sentiero"

Programmazione dettagliata 

INTRODUZIONE

All’interno della programmazione di geografia è prevista la conoscenza dell’ambiente alpino.

A livelli diversi, a seconda della classe interessata, potranno essere affrontati gli aspetti generali, per poi approfondire quelli relativi alla nostra zona.

In un primo momento, attraverso strumenti diversi (schede, carte topografiche, plastici….) verranno accertati i prerequisiti, quali l’orientamento spaziale, la nomenclatura relativa alla montagna, l’utilizzo di una cartina ( vedi schede allegate).

INTERVENTI IN CLASSE

Gli insegnanti potranno svolgere in aula alcune lezioni introduttive.

Antico proverbio da proporre e commentare con gli alunni

“La terra che si possiede o si coltiva, come la natura con la quale conviviamo ogni giorno, non ci appartiene. L’abbiamo presa in prestito dai nostri padri e dovremo restituirla ai nostri figli: intatta, migliorata, arricchita.” 

Definizione di sentiero: via stretta e appena tracciata tra prati,boschi, rocce, ambiti naturalistici o paesaggi antropici.


Classificazione dei sentieri: 

T  Sentiero turistico: si sviluppa vicino ai paesi su carrarecce, mulattiere o comodi sentieri. 

E  Sentiero escursionistico: è privo di difficoltà tecniche e corrisponde in gran parte a mulattiere o a sentieri di accesso ai rifugi.

EE Sentiero alpinistico: si sviluppa in zone impervie con passaggi che richiedono una buona conoscenza della montagna, tecnica di base e un equipaggiamento adeguato.

EEA  Via ferrata o attrezzata: conduce su pareti rocciose o su creste o cenge attrezzate con funi e scale. Richiede preparazione ed attrezzatura (casco, imbrago, dissipatore).

Conversazione per comprendere il significato delle reti sentieristiche: conoscenza del territorio in sicurezza, rispettando l’ambiente.

La segnaletica 

La segnaletica è il filo d’Arianna che conduce sui sentieri gli escursionisti che non conoscono a sufficienza un territorio.

Segnaletica verticale: tabelle poste all’inizio del sentiero e agli incroci più importanti.

Segnaletica orizzontale: segnavia di colore bianco-rosso o bandierine con il numero del sentiero posti all’inizio e lungo il percorso, su sassi e piante, per rassicurare di essere sul tracciato giusto.

Picchetto segnavia: va posto lungo sentieri che attraversano terreni aperti o pascoli senza elementi su cui apporre i segnavia.

Ometto di pietre: costituisce un sistema di segnaletica efficace, naturale, discreta, duratura ed economica.

VISITA ALLA SEDE SAT NELLE VICINANZE DELLA SCUOLA (Parco Clarofonte)

Per avvicinare gli alunni anche alla storia della nostra comunità, si propone una visita alla sede SAT. I bambini potranno vedere fotografie, documenti, materiali, testimonianze varie, che l’edificio contiene e conserva.

In tale occasione si prevede che si possa sperimentare la realizzazione dei primi segni da utilizzare per l’effettiva segnaletica da apporre lungo il sentiero. La sezione SAT metterà a disposizione i materiali necessari e l’intervento dei volontari, mentre per i supporti (tavolette di legno o sassi piatti) verranno presi accordi con le scuole.

USCITA/E SUL TERRITORIO

Nei giorni successivi seguirà un’uscita sul territorio con partenza a piedi dalla scuola: ciascun gruppo di alunni raggiungerà un diverso punto del sentiero prescelto sul quale, con l’aiuto dei volontari della SAT, potrà contribuire direttamente alla realizzazione della segnaletica orizzontale, oltre alla possibilità di comprendere quella verticale. Potrà essere un’occasione utile per vedere come i volontari si occupano della manutenzione. 

Si valuterà in un secondo momento la necessità di un’eventuale seconda uscita per completare il lavoro iniziato.

Il sentiero SAT sul quale intervenire verrà scelto dai responsabili della sezione in base alle necessità delle varie zone, tenendo conto della vicinanza alla scuola.

 

FESTA SCUOLA-FAMIGLIA

Per gli ultimi giorni di scuola potrebbe essere proposta una passeggiata con tutti i ragazzi e le famiglie sul sentiero ( in tale occasione si provvederà ad inserire i numeri nei segnavia a bandiera).

A ciascuna classe verrà consegnato un “certificato di adozione”.